What is the glorious fruit of our land?

[...]
What is the glorious fruit of our land? è installazione-performance che cerca di suscitare una riflessione sulle sorti del nostro pianeta afflitto da guerre e inquinamento. La frase, tratta dall'ultimo singolo di PJ Harvey, è utilizzata per trasmettere un messaggio forte e diretto. L'artista ricama pazientemente l'interrogativo "What is the glorious fruit of our land?" su tela di juta, fibra naturale, ruvida e tenace. La risposta alla difficile domanda è creata con lettere rivestite di stagnola disposte a formare la frase "Its fruit is orphaned children". Come in uno specchio il visitatorepuò riflettere la propria immagine/coscienza nelle lettere rilucenti. La tavola è imbandita, le lettere ricoperte di cibo, il buffet offerto al pubblico che mangia "i frutti orfani della terra". L'artista tenta di far assimilare il senso critico della sua riflessione, nutrendo la coscienza dei visitatori intellettualmente e fisicamente, utilizzando una funzione organica del corpo.

Autore critica

Angela Grandolfo

Pubblicazione

Wonder Art, rassegna d'arte contemporanea a cura del collettivo CuratorialMlac, catalogo della mostra (29 maggio - 30 giugno 2011; Roma, Circolo degli Artisti - MLAC - Teatro Centrale Preneste - Forte Fanfulla ), s.l. s.d., 2011.

Data pubblicazione

2011